Cosa fare (e cosa non fare) prima di concludere il vostro prossimo contratto SEO.

Prendere la decisione giusta quando si sceglie la prossima società di SEO ha conseguenze importanti per la vostra attività e il vostro conto in banca. La differenza tra un boom di traffico organico e una diminuzione delle classifiche di Google si riduce alla scelta tra un buon e un cattivo specialista SEO (Search Engine Optimization). Ma con la giusta partnership SEO, le aziende di qualsiasi settore possono aumentare le vendite e ridurre il budget pubblicitario, il tutto migliorando l’esperienza degli utenti. Prima di stipulare un contratto con una nuova società di SEO, ecco 5 consigli che ogni imprenditore dovrebbe prendere in considerazione.

Agenzia SEO quale scegliere

1. La SEO non è una magia, quindi evitate chiunque ne parli in modo astratto.

La SEO, il processo di ottimizzazione del sito web per ottenere traffico organico, è difficile, il che significa anche che spesso viene fraintesa. Le persone che sostengono di avere una conoscenza speciale degli algoritmi di Google, o che fanno leva sulla mistica che circonda la SEO, di solito mentono. Una buona SEO richiede piuttosto una profonda comprensione del funzionamento dei motori di ricerca, attenzione ai dettagli e modifiche costanti, poiché gli algoritmi di Google cambiano quasi settimanalmente.

Inoltre, scorciatoie come l’acquisto di link, il keyword stuffing e il cloaking possono indurre i motori di ricerca a declassare il vostro sito web. Queste tecniche sono chiamate Black Hat SEO perché violano le regole dei motori di ricerca. Quando i bot di Google scopriranno che state utilizzando questi strumenti, declasseranno il vostro sito nelle loro classifiche, riducendo il traffico organico. Gli specialisti SEO che affermano di avere conoscenze specifiche potrebbero utilizzare pratiche di Black Hat SEO, per le quali alla fine pagherete un prezzo elevato.

2. Siate specifici sui vostri obiettivi e trovate un’azienda in grado di soddisfarli.

In ogni caso, non assumete un’agenzia SEO con l’obiettivo vago di “aumentare il traffico organico”. Tanto per cominciare, esistono diversi tipi di traffico organico, il che significa che un aumento del traffico non si traduce automaticamente in un aumento delle entrate. Per esempio, posizionarsi al primo posto su Google per le scarpe da uomo italiane non porta alcun beneficio alla vostra attività.

Per evitare ambiguità, voi e il vostro team dovreste delineare esattamente cosa sperate di ottenere con la SEO. State cercando di incrementare le vendite dei prodotti classificandovi per determinate parole chiave? State cercando di ridurre la frequenza di rimbalzo del vostro sito web o di aumentare il tasso di conversione? Se state cercando di aumentare le entrate pubblicitarie, preferite avere un pubblico ampio o un pubblico più piccolo che trascorra in media più tempo sul vostro sito? Cercate aiuto per costruire un seguito sui social media, creare contenuti sponsorizzati o altri servizi che vadano oltre la SEO?

Indipendentemente dalla società di SEO che sceglierete, assicuratevi di avere ben chiari il tipo di risultati che state cercando e i servizi che richiederete.

Non limitatevi a cercare su Google gli elenchi dei “migliori SEO”.

Piuttosto, affidatevi al passaparola. Perché non dovreste scegliere un’azienda di ottimizzazione dei motori di ricerca in base al suo posizionamento sui motori di ricerca? I migliori specialisti SEO sono troppo impegnati a ottimizzare i siti web per i loro clienti per perdere tempo con i propri siti web.

Le migliori aziende hanno in genere molti clienti di lunga data che hanno indirizzato i membri della loro cerchia professionale allo stesso servizio. Solo le aziende che hanno bisogno di nuovi clienti si preoccupano di posizionarsi per “migliore azienda SEO di Austin”, ad esempio. Questo vale anche per altre parole chiave, come “migliori servizi SEO” e “migliori strumenti SEO”.

Inoltre, non date per scontato che un elenco sia imparziale. In genere, le aziende presenti in quell’elenco hanno pagato un premio per essere inserite. Le buone aziende SEO hanno già un giro d’affari troppo grande per preoccuparsi di pagare per un posto in un elenco di “bestseocompanies.com” o “topseos.com”. Questo non significa che non esistano elenchi affidabili, ma solo che dovreste fidarvi di un elenco di “migliori aziende SEO” tanto quanto di un altro di “migliori ristoranti di New York”.

Ciò significa che il modo migliore per trovare un’azienda SEO qualificata è quello vecchio stile: la pubblicità del passaparola. Invece di usare Google, chiedete alle persone della vostra cerchia professionale – ma non ai concorrenti diretti – chi vi raccomanderebbero. Può anche essere utile chiedere ad altre aziende del vostro settore, perché i servizi che vi consiglieranno avranno già esperienza nel vostro campo.

4. Trovate un’azienda di SEO con metriche che vadano bene per voi.

Una volta delineati i vostri obiettivi e ristrette le opzioni a poche aziende, è il momento di assicurarsi che voi e l’azienda con cui sceglierete di lavorare abbiate un metodo chiaro per tracciare i vostri progressi una volta che avrete iniziato. In altre parole, qual è l’obiettivo finale del posizionamento per determinate parole chiave?

Prima di scegliere la vostra prossima società di SEO, è fondamentale che voi e il vostro consulente siate sulla stessa lunghezza d’onda quando si tratta di Key Performance Indicators o KPI. I KPI sono metriche che possono essere applicate praticamente a qualsiasi aspetto di un’azienda e possono avere un significato diverso nell’ambito della SEO stessa. Ad esempio, un’azienda con un nuovo prodotto avrà obiettivi diversi rispetto a un’azienda più vecchia con una clientela consolidata.

Ma i KPI vanno ben oltre. In altre parole, abbiamo accesso a così tanti dati che è facile perdersi o tracciare i KPI sbagliati. Questo significa anche che avete bisogno di un’azienda SEO che capisca quali sono le metriche più importanti per la vostra attività e che sia in grado di condensare queste informazioni in qualcosa di digeribile. Ecco alcuni dei KPI più importanti da considerare:

Sessioni organiche: Quante persone visitano il vostro sito web attraverso la ricerca organica? Questo è spesso considerato il KPI più basilare e più importante della SEO. Oltre a questo, si possono considerare altri fattori come il numero medio di pagine viste, la durata della visita, il numero di visitatori unici e la frequenza di rimbalzo.

Tasso di conversione: Quale percentuale di visitatori acquista il vostro prodotto, si iscrive alla vostra newsletter o si impegna con i vostri contenuti?

Classifica delle parole chiave: Per quali parole chiave vi posizionate e, in generale, le vostre posizioni sono aumentate da quando avete assunto la vostra società di SEO?

Errori di crawling di Google: Il crawling di Google è il processo con cui un bot di Google indicizza sistematicamente i contenuti del vostro sito web. Se Google fatica a leggere il vostro sito web, non riesce a indicizzarlo in modo da farlo apparire nelle ricerche, il che influisce negativamente sul traffico organico.

Tempo di caricamento della pagina: Il tempo di caricamento di una pagina è direttamente correlato alla velocità con cui le persone abbandonano il vostro sito. Secondo Think with Google, la frequenza di rimbalzo, ovvero la velocità con cui le persone escono dal vostro sito web, aumenta del 90% quando il tempo di caricamento della pagina passa da uno a cinque secondi.

5. Scegliete un’azienda SEO che comunichi in modo efficace.

Anche se dovreste avere accesso agli strumenti che utilizzano per misurare i vostri KPI – SEMRush, Google Search Console, Google Analytics – molto probabilmente non avete il tempo di analizzare tutti questi dati. Per questo motivo, avete bisogno di un team di specialisti SEO che lavori per voi in termini di comunicazione e fiducia.

Tenete presente che la SEO è un processo, quindi potreste lavorare con questa azienda per anni. Anche se pensate di lavorare con un’azienda esterna solo temporaneamente, per raggiungere gli obiettivi di traffico organico del vostro sito web ci vogliono tempo, pazienza e un rapporto di lavoro costruttivo.

La SEO è fondamentale per la vostra attività. Anche la scelta della giusta società di SEO lo è.

Oggi, circa il 90% degli utenti guarda solo i risultati della prima pagina di Google. Ciò significa che trovare una società di SEO che lavori per voi ha il potenziale per trasformare la vostra attività.

Liberamente tratto e tradotto: https://www.entrepreneur.com/article/326429

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.